Cause ed effetti Sociali del Controllo Mentale:...

Cause ed effetti Sociali del Controllo Mentale: Il Mobbing e le nuove forme di Stalking Sociale (Gang Stalking)

Cause ed effetti Sociali del Controllo Mentale:  Il Mobbing e le nuove forme di Stalking Sociale (Gang Stalking)

Questa sezione è dedicata alle devianze e ai processi sociali che molto spesso assumono un ruolo decisivo e di completamento nell’attuazione del programma di controllo mentale.

In riferimento a tutte le fonti analizzate (ufficiali e non), e in considerazione  delle esperienze dirette e delle testimonianze raccolte, sembra che  le dinamiche sociali di gruppo assumano un ruolo strategico e fondamentale ai fini dell’attuazione del programma. All’atto pratico, la percezione di ostilità sociale, congiuntamente alla sensazione di emarginazione percepita da parte della vittima rappresenta un tassello  primario ai fini del suo annientamento e il suo discredito sociale. Non possiamo non rilevare, inoltre, che proprio la presenza di fenomeni sociali, quali bullismo e/o mobbing, nei confronti della vittima sono stati molto spesso l’attivatore  di un processo che ha portato inesorabilmente il soggetto all’interno di un programma di controllo. Cerchiamo di capire, meglio, di seguito, quali sono i principali fenomeni di devianza sociale  e le loro implicazioni con il programma di controllo mentale. 

Mobbing.  Con il termine mobbing, (dall'inglese [to] mob «assalire, molestare»; quindi «molestia, angheria») in psicologia e nell'accezione comune del termine, si indica un insieme di comportamenti aggressivi di natura psicofisica e verbale, esercitati da un gruppo di persone nei confronti di altri soggetti. Può essere considerato a tutti gli effetti una forma di abuso.

Sebbene il termine venga utilizzato soprattutto per riferirsi a situazioni nel mondo del lavoro, più in generale, il termine indica i comportamenti violenti che un gruppo (sociale, familiare, animale) rivolge a un suo membro.

In alcune delle casistiche rilevate, soprattutto se avvenute in contesti lavorativi complessi, strutturati e multinazionali, abbiamo certezza che le vittime oggetto del mobbing e fuoriuscite dal contesto organizzativo per dimissioni volontarie sono state monitorate e sorvegliate direttamente e/o indirettamente attraverso strumenti di ingegneria sociale o telecontrollo al fine  supervisionare la loro rete di relazione e lo scambio di informazioni per fini cautelativi. In alcuni casi, il mobbing non è stato una conseguenza diretta del programma di controllo, ma la causa scatenante che ha portato il soggetto all’interno di schemi e logiche mentali perpetrate al di fuori dal programma di controllo mentale, e che sono state utilizzate durante le fasi di preparazione e connessione con la vittima ai fini della tortura psicotronica. L'avvio delle procedure di preparazione della vittima, seguentemente ad una azione di Mobbing, prevede....

 

(tag: mobbing, controllo mentale, gang stalking, lettura del pensiero a distanza, stalking sociale)

 

 INDICE

---------------->

 

DONA E SCARICA LA GUIDA